San Paolo

Insieme a San Pietro è protettore di Assemini. San Paolo proveniva da una famiglia giudaica, godeva la cittadinanza romana, era nato a Tarso in Cilicia e si chiamava Saulo.

Fu ricco, colto e fedele alle tradizione farisaiche del suo tempo, perciò aderì con energia alla persecuzione della nascente religione cristiana. Intorno all'anno 35 gli accadde la famosa conversione sulle vie di Damasco. Saulo si battezzò assumendo il nome di Paolo (piccolo, umile) diventò il predicatore, convinto e convincente Apostolo della dottrina cristiana. Compì una serie di viaggi nel bacino del Mediterraneo e in Asia minore.

E' considerato il primo teologo del cristianesimo, le sue "Quattordici Epistole" racchiudono il suo pensiero teologico e filosofico. Insieme all'Apostolo Pietro è considerato la colonna portante del Cristianesimo.

Anche lui, come San Pietro, morì a Roma sotto il dominio dell'Imperatore Nerone. La sua festa si celebra il 29 giugno. Sulla Via Laurentina a Roma, si trova il Santuario e l'Abbazia detta "Tre Fontane" che secondo la leggenda sarebbe il posto del martirio di San Paolo. Dopo la decapitazione la testa del Santo avrebbe tre volte toccato il terreno dal quale sgorgarono le acque. San Paolo è Patrono e protettore di Roma, Bologna, Ancona, Camerino, Massa Lombarda, Grecia, Malta.

E' il patrono dei teologi e della stampa cattolica. Va invocato contro la tempesta e il morso dei serpenti.


Il suo attributo principale è la spada, l'attributo secondario è il libro e le fontane


Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

OK
Visualizza in modalità Desktop