L'ordine dei Carmelitani

L’Ordine dei Carmelitani trae origine dalla vita del Profeta Elia ed è legato alla Terra Santa in modo particolare perché proprio lì vide la sua origine. Il Carmelo infatti è un promontorio che si estende dal Golfo di Haifa, sul Mediterraneo, fino alla pianura di Esdrelon, nella terra di Gesù. Il Monte Carmelo è il luogo del sacrificio e del trionfo sui falsi profeti ed anche la montagna dell’adorazione e della preghiera che ottiene la pioggia dalla misericordia di Dio. Nella spiritualità della scuola dei Profeti, che con Eliseo si mettono al seguito del grande Profeta Elia, il Carmelo è unito all’Oreb: la santa montagna dell’incontro con Dio.

Dopo la data dell’anno 1000, quando molti credevano che sarebbe avvenuta la fine del mondo, molti fedeli sentirono il bisogno di recarsi in pellegrinaggio in Palestina. Una meta di questi pellegrinaggi era appunto il Monte Carmelo dove si svolsero alcuni episodi della vita del profeta Elia. La figura di questo Profeta ha sempre avuto un grande fascino sia per i cristiani, gli ebrei e i musulmani.

Alcuni pellegrini e i soldati delle Crociate rimasero sul Monte Carmelo per vivere come era vissuto il Profeta Elia. Costruirono una chiesetta dedicata alla Vergine Maria. Nel 1205 i pellegrini chiesero al Patriarca di Gerusalemme Alberto una norma di vita che regolasse i rapporti del loro “Convento”. Le norme prevedevano i l rispetto delle norme date da Dio ad Elia.

Il nome di Carmelitani deriva appunto dal Monte Carmelo e dalla chiesette ivi costruita dedicata alla Vergine Maria. In Sardegna molte chiese dei Carmelitani sono dedicate alla Vergine Maria del Monte Carmelo: Cagliari, Assemini, Sassari, Logoro, Oristano, Alghero. Un Santuario dedicato alla Madonna del Carmine è sorto anche pressi di Domus de Maria.


Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

OK
Visualizza in modalità Desktop