Affidamento familiare

Nel corso del lavoro con le famiglie e con il trattamento delle diverse difficoltà a cui queste possono andare incontro, lo strumento dell’affidamento familiare non può che avere un ruolo di primo piano.

E’ questa infatti una risorsa preziosissima che, rivolgendosi ad accogliere al suo interno un minore che si trovi a vivere in un contesto momentaneamente inidoneo, realizza un patto di solidarietà grazie a questa istituzione primaria.

Una famiglia che si propone come risorsa per un’altra e in essa più specificamente ai minori presenti, è garanzia di accoglimento e di maggior calore di quanto naturalmente, per sua natura, non possa venire garantito da una struttura di tipo Comunitaria.
 
L’affidamento familiare può essere disposto dal Tribunale per i Minorenni ma può anche nascere da una richiesta della famiglia che trovandosi in un momento di crisi richiede l’intervento dei servizi sociali per alleggerire temporaneamente il proprio carico  (affidamento consensuale).

Il Servizio Sociale territoriale è quindi abilitato a fornire tutte le informazioni sullo strumento, le modalità di accesso, i requisiti e gli adempimenti necessari al suo impiego.

 

Referenti: Assistente sociale Vinicio Cannas 070 949483
                   Assistente Sociale Carla Fanari 070 949481


Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

OK
Visualizza in modalità Desktop