Servizio Civile Nazionale

Il Servizio Civile è un’opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale.
Il Servizio Civile Nazionale è stato istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64, dal 1° gennaio 2005 e si svolge su base esclusivamente volontaria.

Il servizio civile volontario garantisce ai giovani una forte valenza educativa e formativa, è una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un'esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.
Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il Servizio Civile Nazionale sono riconducibili ai settori:

  • assistenza
  • protezione civile
  • ambiente
  • patrimonio artistico e culturale
  • educazione e promozione culturale
  • servizio civile all'estero

Il Comune di Assemini è regolarmente iscritto all'Albo degli Enti di Servizio Civile della Regione Autonoma della Sardegna dal 2006.

E’ stato pubblicato in data 18 marzo 2016, sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, il Bando per la selezione dei volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale. La scadenza è il 20 aprile 2016, ore 14.

I posti complessivamente disponibili per i progetti presentati dagli enti regionali e approvati dalla Regione Autonoma della Sardegna sono 94. Ulteriori posti sono disponibili nei progetti di Servizio Civile Nazionale di altre regioni e per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili.

Il Comune di Assemini seleziona complessivamente n. 4 volontari per la gestione del Progetto per la lotta all’evasione e all’abbandono scolastico denominato “Menti in forma attiva”.

 

REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO
Possono partecipare alla selezione, ad eccezione degli appartenenti ai corpi militari o alle forze di polizia, i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadini dell’Unione europea;
  • cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti
  • non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.
Non possono presentare domanda i giovani che:

  • già prestano o abbiano prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge n. 64 del 2001, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista, nonché coloro che alla data di pubblicazione del presente bando siano impegnati nella realizzazione di progetti di servizio civile nazionale per l’attuazione del programma europeo Garanzia Giovani;
  • abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi.

Non costituisce causa ostativa alla presentazione della domanda di servizio civile nazionale l’aver già svolto il servizio civile nell’ambito del programma europeo “Garanzia Giovani” o aver interrotto lo stesso per motivi non imputabili al volontario.

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Gli interessati a partecipare alle selezioni per il progetto “Menti in forma attiva” dovranno inviare la domanda di partecipazione al Comune di Assemini ENTRO E NON OLTRE LE ORE 14.00 DEL 20 APRILE 2016. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione. Ogni ragazzo/a può presentare una sola domanda.

La domanda, firmata dal richiedente, deve essere:

 

Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

  • con Posta Elettronica Certificata (PEC) - art. 16-bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2 - di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf, al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.assemini.ca.it;
  • a mezzo “raccomandata A/R” (indirizzata a: Ufficio Protocollo – Comune di Assemini, Piazza Repubblica, 13, 09032 Assemini);
  • a mano (presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Assemini, Piazza Repubblica, 13. Orari 8,30 – 11,30 dal lunedì al venerdì; lunedì e mercoledì ore 17-18).

 

DOCUMENTAZIONE DA CONSULTARE
Scheda informativa del progetto approvato “MENTI IN FORMA ATTIVA”
Scheda di valutazione del volontario
Bando Servizio Civile Nazionale Regione Sardegna
Elenco dei progetti approvati nella Regione Sardegna
Bando Servizio Civile Nazionale

ELENCO DEGLI AMMESSI E DEGLI ESCLUSI alla selezione per il progetto "Menti in forma attiva"

Progetto "Menti in forma attiva" - ELENCO DEFINITIVO DEGLI AMMESSI E DEGLI ESCLUSI E CALENDARIO DEI COLLOQUI

Progetto "Menti in forma attiva" - GRADUATORIA DEGLI IDONEI

 

Per informazioni su progetto, bando e modulistica:

  •   Dott.ssa M. Bernardetta Cabras, presso uffici dei Servizi Sociali, Via Cagliari snc (Ex Scuole Pintus), il martedì 8,30 – 11,30 (ovvero su appuntamento concordato) – telefono 070949475; e-mail: b.cabras@comune.assemini.ca.it
  • Dott.ssa Valentina Melis, presso uffici dei Servizi Sociali, Via Cagliari snc (Ex Scuole Pintus), su appuntamento concordato – telefono 070949488; e-mail: socioculturale@comune.assemini.ca.it


Per ulteriori informazioni si rimanda ai siti web
http://www.serviziocivile.gov.it/
http://www.regione.sardegna.it/serviziocivile/

 

Ancora qualche informazione…

QUANTO DURA E QUAL E’ L’IMPEGNO ORARIO RICHIESTO?
Il SCN ha, per legge, una durata complessiva di 12 mesi.
L'orario di servizio è stabilito in relazione alla natura del progetto e può prevedere un impegno settimanale non inferiore alle 30 ore da articolare su 5 o 6 giorni a settimana.
All'interno del progetto di SCN deve essere obbligatoriamente riportata l'indicazione della disponibilità oraria richiesta per lo svolgimento del servizio ed eventuali ulteriori disponibilità richieste ai volontari (es. a prestare servizio durante il fine settimana o durante le festività, a prestare servizio in orario serale o su turni, ecc...).
Sono, inoltre, previsti 20 giorni di permesso retribuito all'anno che i volontari sono tenuti a concordare con l'ente.
Sono anche retribuiti eventuali permessi per malattia fino ad un massimo di 15 giorni.
Il monte ore annuo previsto non può essere esaurito prima del termine del progetto, né è possibile prolungare la scadenza del progetto oltre il periodo dei dodici mesi.
Trattandosi per legge pur sempre di una attività volontaria, è possibile interrompere la propria partecipazione al progetto di SCN in qualunque momento e senza la necessità di fornire un termine di preavviso o comunicare le proprie motivazioni. È però necessario comunicare all'ente tale decisione per iscritto.
In questo caso non è possibile presentare una nuova domanda di partecipazione ai progetti di SCN e il periodo prestato non viene riconosciuto in termini previdenziali.
I volontari impiegati in progetti di SCN possono svolgere, per legge, attività di lavoro subordinato o autonomo se compatibile con il corretto espletamento del SCN nazionale.
Non possono, invece, svolgere alcuna attività lavorativa presso l'ente titolare del progetto di SCN fino alla scadenza del progetto stesso

QUALE TRATTAMENTO ECONOMICO SPETTA AI VOLONTARI?
Ai giovani che svolgono il SCN in Italia spetta per legge un rimborso spese (assegno di servizio) pari a € 433,80 mensili. Il rimborso spese viene puntualmente corrisposto direttamente dall'Ufficio Nazionale del Servizio Civile (UNSC) attraverso il versamento dell'importo mensile su un apposito libretto postale.
Inoltre il periodo di SCN regolarmente portato a termine è riconosciuto valido per l'inquadramento economico e per la determinazione dell'anzianità lavorativa ai fini del trattamento previdenziale del settore pubblico e di quello privato.
L'ente presso il quale il giovane svolge il servizio non può, per legge, elargire integrazioni economiche al rimborso spese previsto per i volontari in SCN né impiegare i volontari per attività lavorative fuori dall'orario di servizio.


Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

OK
Visualizza in modalità Desktop