IMU Terreni Agricoli

Con Decreto Interministeriale del Ministero dell’Economia e delle Finanze di concerto con il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e con il Ministero dell’Interno, del 28 novembre 2014, pubblicato sulla G.U. serie generale n. 284 del 06/12/2014, supplemento ordinario n. 93, è stata rimodulata l’applicazione dell’esenzione dall’IMU. Sino all’attuazione del Decreto del 28 novembre 2014, di cui sopra, i terreni agricoli ubicati nei Comuni montani individuati nella Circolare n. 9 del 14 giugno 1993 erano esenti da ICI/IMU. Con il Decreto del 28 novembre 2014 è stata modificata la classificazione dei Comuni montani, eliminando i criteri precedentemente esistenti e introducendo come criterio principale l'altitudine del centro, in particolare sono previste tre fasce:

  • terreni situati in Comuni con altitudine maggiore o uguale a 601 metri: totalmente esenti dall’IMU;
  • terreni situati in Comuni con altitudine compresa tra 281 e 600 metri: esenti dall' IMU i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola;
  • terreni situati in Comuni con altitudine minore o uguale a 280 metri: sussiste l'obbligo di pagamento dell'IMU a partire dal 1° gennaio 2014.

Come si evince dal suindicato Decreto del 28 novembre 2014 il Comune di Assemini è classificato dall’ISTAT con “Altitudine del centro” pari a 6 metri, pertanto i terreni agricoli ubicati nel Comune di Assemini sono soggetti all’applicazione della disciplina vigente dell’IMU, in particolare alle disposizioni di cui all’art. 13, commi 5 e 8/bis, del Decreto Legge n. 201 del 06/12/2012, convertito, con modificazioni, nella Legge 22/12/2011, n. 214. Ai sensi dell’art. 13, comma 5, del Decreto Legge n. 201 del 06/12/2012, convertito, con modificazioni, nella Legge 22/12/2011, n. 214:

“Per i terreni agricoli, il valore è costituito da quello ottenuto applicando all’ammontare del reddito dominicale risultante in catasto, vigente al 1° gennaio dell’anno di imposizione, rivalutato del 25 per cento ai sensi dell’articolo 3, comma 51, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, un moltiplicatore pari a 135. Per i terreni agricoli, nonché per quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola il moltiplicatore è pari a 75”

Ai sensi dell’art. 13, comma 8/bis, del Decreto Legge n. 201 del 06/12/2012, convertito, con modificazioni, nella Legge 22/12/2011, n. 214:

“I terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli professionali di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, e successive modificazioni, iscritti nella previdenza agricola, purché dai medesimi condotti, sono soggetti all’imposta limitatamente alla parte di valore eccedente euro 6.000 e con le seguenti riduzioni:
a) del 70% dell’imposta gravante sulla parte di valore eccedente i predetti euro 6.000 e fino a euro 15.500;
b) del 50% dell’imposta gravante sulla parte di valore eccedente euro 15.500 e fino a euro 25.500;
c) del 25% dell’imposta gravante sulla parte di valore eccedente euro 25.500 e fino a euro 32.000”.

CALCOLO IMU PER I TERRENI AGRICOLI
L'IMU è dovuta per ogni anno solare proporzionalmente alla quota ed ai mesi di possesso. Il possesso per almeno quindici giorni equivale al possesso per l'intero mese, ed è determinata applicando alla base imponibile l'aliquota vigente del 0,91%. La base imponibile ai fini IMU è ottenuta rivalutando del 25% il reddito dominicale dell'immobile, in vigore al 1° gennaio 2014, desumibile dalla visura catastale, e moltiplicando il valore ottenuto per i moltiplicatori:

terreni agricoli: moltiplicatore 135

Base imponibile IMU = (Reddito Dominicale x 25%) x 135
IMU DA VERSARE = base imponibile x 0,91%

 

terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola: moltiplicatore 75:

Base imponibile IMU = (Reddito Dominicale x 25%) x 75
IMU DA VERSARE = base imponibile x 0,91%

Per i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola l'imposta si calcola tenendo conto dei seguenti scaglioni e percentuali:

  • esenzione per imponibile fino a Euro 6.000,00;
  • 30% dell'imposta per la quota di imponibile superiore a Euro 6.000,00 fino a Euro 15.500,00;
  • 50% dell'imposta per la quota di imponibile superiore a Euro 15.500,00 fino a Euro 25.500,00;
  • 75% dell'imposta per la quota di imponibile superiore a Euro 25.500,00 fino a Euro 32.000,00;
  • 100% dell'imposta per la quota di imponibile superiore a Euro 32.000,00.

I versamenti dell’IMU devono essere eseguiti utilizzando il modello di pagamento F24 approvato dall’Agenzia delle Entrate indicando:

  • codice comune: A474
  • codice tributo: 3914 “terreni agricoli”

Il Decreto del 28/11/2014 prevede che il versamento dell’IMU relativa ai terreni agricoli per l’ anno 2014 deve essere effettuato in un’unica rata entro il 16 dicembre 2014. Si precisa che, a seguito delle diverse richieste avanzate, il Governo Centrale sta valutando la proroga della suindicata scadenza del 16 dicembre 2014, come si evince anche dal comunicato stampa dell’Anci del 05/12/2014. Sarà cura dell’Ufficio Tributi fornire ulteriori informazioni non appena verranno assunte decisioni in merito ed emanati i provvedimenti modificativi delle disposizioni attuali.

 

Il Responsabile di P.O. Servizio Tributi
Dr.ssa Anna Paola Mameli



Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

OK
Visualizza in modalità Desktop